Gli straordinaggi vantaggi in termini economici e per la nostra salute ha favorito in questi anni il clamoroso boom delle biciclette a noleggio.

L'urbanizzazione e il traffico hanno raggiunto livelli senza precedenti, e con essi si fanno sempre più largo la minaccia dell'inquinamento atmosferico, e i rischi per la nostra sicurezza e in termini di accessibilità.

Se volgiamo rendere le nostre città più belle e sostenibili possiamo fare molto, come ad esempio limitare o sostituire, per quanto possibile, l'uso dell'automobile o di altri mezzi inquinanti, soprattutto quando si tratta di fare viaggi più brevi.

Ecco spiegato il motivo del clamoroso successo del bike sharing: una straordinaria innovazione che combina così tante qualità che è facile prevedere un ulteriore crescita in fututo.

Per intenderci con il termine bike sharing intendiamo il programma di noleggio in cui un utente può utilizzare una bicicletta per un determinato sostamento e successivamente renderla disponibile a chiunque ne abbia bisogno.

I vantaggi del bike sharing son davvero molteplici e includono la riduzione del traffico e del carburante, per il piacere del nostro portafogli, oltre ai grandi benefici per la nostra salute grazie ad una sana attività fisica e alla riduzione delle emissioni inquinanti.

Condividendo la bicicletta con gli altri inoltre è possibile risparmiare sui costi dell'acquisto e limitare tutte le responsabilità associate alla proprietà.

Il servizio di bike sharing può inoltre fungere da chiavistello per aumentare l'uso della bicicletta, contribuendo ad un progressivo potenziamente delle strutture ciclabili, e infondere l'idea di bici come mezzo di trasporto sicuro e assolutamente normale, soprattutto in contesti in cui non lo è affatto.